Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Facebookyoutube 2

antonina

IL 4 SETTEMBRE "TRA LINGUISTICA STORICA E ARTE BIZANTINA NEL SUD ITALIA"

L’Associazione ellenofona Jalò tu Vua, organizza il 4 settembre 2018 all’interno di “To ddomadi Greko 2018”, la scuola estiva di lingua greca di Calabria, a partire dalle ore 19 presso il Centro giovanile P. Rempicci di Condofuri Marina “Tra linguistica storica e arte bizantina nel sud Italia – Una conversazione con tre esperti dell’Accademia di Atene.

h 19-19.20 Nikos  Pantelidis & Io Manolessou, Il greco nel sud Italia tra l’undicesimo e il diciannovesimo secolo nelle testimonianze scritte. (Greek-speaking in S. Italy, 11th-19th c.: the evidence of written sources);
h 19.20-19.40 Georgia Katsouda, Ricerca di varietà dialettali e il Dizionario Storico di Greco Moderno (Dialect research and the Historical Dictionary of Modern Greek);
h 19.40 – 20 Eleni Manolessou, La scultura bizantina nel sud Italia (Looking for Byzantine sculpture in South Italy);
h 20-20.30 Discussione e conclusione.

Scarica la Locandina

  • Published in News
  • 0

FONDAZIONE CON IL SUD LANCIA IL BANDO ARTIGIANATO

La Fondazione CON IL SUD intende sostenere alcune eccellenze della tradizione artigiana meridionale che stanno scomparendo. A questo scopo, in collaborazione con l’Osservatorio dei Mestieri d’Arte di Firenze (OMA), rivolge un invito alle organizzazioni del Terzo settore per progetti di valorizzazione di antiche produzioni e competenze in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia, da realizzare anche in partenariato con enti pubblici o privati, profit o non profit. Le proposte dovranno essere presentate online entro il 17 ottobre 2018 tramite la piattaforma Chàiros.

Il sapere e la tradizione artigianale sono tra le cifre più caratteristiche della cultura e dell’economia italiana e rivestono un’importanza strategica anche sul piano sociale: il lavoro artigiano, grazie alla qualità dei manufatti, restituisce dignità alle persone, rendendole orgogliose e gratificate, e permette di rafforzare, quando non di ricostruire, il legame con il territorio.

Uno dei più lampanti paradossi del nostro paese, famoso per i suoi prodotti di qualità e con un’altissima disoccupazione giovanile, è che scarseggiano sempre di più calzolai, vetrai, falegnami, sarti o scalpellini. Questo succede perché i nipoti non seguono le orme dei nonni e perché questi mestieri risultano poco redditizi su un mercato veloce e globalizzatoLa sfida di Fondazione CON IL SUD e OMA è quella di riscoprire il saper fare tradizionale, immaginando nuovi campi di applicazione tecnologica e commerciale e trovando nuovi potenziali talenti anche nelle giovani generazioni e tra le persone più fragili.

Il bando interviene su settori artigianali particolarmente vulnerabili: dal ricamo tradizionale, come lo squadrato lucano, all’intreccio di fibre vegetali per realizzare cesti a Reggio Calabria o nasse e reti da pesca in Sardegna; dalla produzione di fili di seta a Catanzaro alla costruzione del mandolino napoletano e della chitarra battente cilentana; dalla costruzione di carretti siciliani alla tessitura con la tecnica del fiocco leccese o alla filatura della lana in Sardegna. Sono solo alcuni degli esempi di saperi antichi che rischiano realmente l’estinzione e che, inseriti in opportuni percorsi di innovazione e inclusione sociale, possono al contrario rappresentare opportunità per nuovi talenti e occasione per sperimentare approcci e modelli inediti di valorizzazione.

Per la realizzazione delle singole iniziative, la Fondazione mette a disposizione complessivamente un contributo di 800 mila euro, in funzione della qualità delle proposte ricevute e della loro capacità di generare valore sociale ed economico sul territorio.

Bando Artigianato 

  • Published in News
  • 0

A BOVA E GALLICIANÒ IL WORKSHOP INTERNAZIONALE DEL PROGETTO RISE COLING

Si terrà a Bova il 27 e 28 agosto e a Gallicianò il 29 agosto il Workshop Internazionale del Progetto Rise Coling, finanziato dal Programma Horizon 2020 dell’Unione Europea del quale il GAL Area Grecanica è partner. Un ricco programma accompagnerà la tre giorni del workshop.

Workshop 27-28-29 Agosto 2018
Bova e Gallicianò (Italy)
Comunità in azione. Ricerca collaborativa di azioni per una rivitalizzazione linguistica a lungo termine
Community in action. Collaborative research for long-term revitalisation practices

27 agosto 2018 – Bova – Biblioteca Mosino
c/o il piano terra del Museo della Lingua greco-calabra “Gerhard Rohlfs”

h. 16.00 Visita guidata al Museo della Lingua greco-calabra “Gerhard Rohlfs”
Guided tour of the Museum“Gerhard Rohlfs”

h 17.30 Saluti istituzionali – Institutional greetings
Santo Casile, Sindaco di Bova
Filippo Paino, Presidente GAL Area Grecanica
Lucia Anita Nucera, Assessore alle Politiche Sociali, Welfare e Politiche della Famiglia, Pari Opportunità,
con delega alle Minoranze Linguistiche – Città di Reggio Calabria
Domenico Creazzo, Vice Presidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte

h. 18.00 Inizio dei lavori – Beginning of the WS works
Stanisław Kordasiewicz (University of Warsaw) Responsabile Progetto COLING:
Panoramica del progetto e presentazione obiettivi e metodologia
Overview of the project and presentation of the workshop (aims and methodology)

Freedom Pentimalli e Francesco Ventura: Tra Frisoni e Greci di Calabria – minoranze a confronto. Racconto dello stage fatto in Olanda all’interno del Progetto Rise Coling per conto del GAL Area Grecanica
Story of the experience made in Holland between Frison and Greeks of Calabria during the stage of the GAL Area Grecanica

h 20.00 Cena con Musica tradizionale e balli (su invito – by invitation)
Dinner with Traditional music/dances

28 agosto 2018 – Bova – Biblioteca Mosino
c/o il piano terra del Museo della Lingua greco-calabra “Gerhard Rohlfs”

h 9.30 Manuela Pellegrino and M. Olimpia Squillaci (SMiLE – Smithsonian Institution)
Quale futuro per le minoranze greche in Italia?
Investigating the future of the Greek minorities of southern Italy

h. 10.30 – 11.00 Pausa caffèCoffee Break

h. 11.00 – 12.00 J. Olko (University of Warsaw) & J. Sullivan (University of Warsaw & Instituto de docencia
e investigación etnológica de Zacatecas IDIEZ – Mexico)
Approcci alla rivitalizzazione linguistica in Messico attraverso l’empowerment dei parlanti
Empowering speakers: approaches to the revitalization of Nahuatl (Mexico)

h. 12.00 – 13.00 J. Olko (University of Warsaw)
Rivitalizzazione del Wymysorys: ricerca attiva e inclusiva e progetti sviluppati con la comunità
Reviving the Wymysorys language: engaged research and community-driven projects

h. 13.00 – 14.00 Pausa pranzoLunch break

h. 14.00 – 16.00 Tavola rotonda sulle necessità della comunità linguistica Greco-calabra e sulle possibili pratiche da implementare a lungo termine per un’efficacie rivitalizzazione linguistica
Round table discussion “What does the Greko community need?”

h. 16.00 – 16.30 Pausa caffèCoffee break

h. 16.30 – 18.00 Programmazione partecipata della “Field School” che si terrà ad aprile 2019, basata su quanto emerso dalla discussione
Plan for April 2019 Field School programme according to what emerges from the discussion on community needs

h. 18.00 Documentario “Kalavrìa – La terra dei Greci di Calabria” di Davide Carbone e Freedom Pentimalli
Documentary “Kalavrìa – The land of the Greeks of Calabria” by Davide Carbone e Freedom Pentimalli

h. 20.00 ConclusioniConclusions

29 agosto 2018 – Gallicianò

h 9.30 Partenza per Gallicianò – Departure for Gallicianò

h 10.30 Incontro con i Parlanti di Greko – Meeting with Greko Speakers

h. 12.00 Tour di Gallicianò tra storia tradizione e arte a cura di Domenico Nucera
dell’Associazione Culturale “Gallicianò Centro Studi Grecofono”
Guided tour of Gallicianò between history, tradition and art curated by Domenico Nucera
of the Cultural Association “Gallicianò Centro Studi Grecofono”

h. 13.00 Pranzo Lunch  (su invito – by invitation)

Si ringrazia per la collaborazione nell’organizzazione del WS la dott.ssa Maria Olimpia Squillaci dell’Associazione “Ismia Grecanica Jalò tu Vua.

“Il progetto ha ricevuto finanziamenti dal programma di ricerca e innovazione di HORIZON 2020 dell’Unione Europea – Convenzione di sovvenzione Marie Skłodowska-Curie n. 778384”.

“The project was funded by the European Union’s HORIZON 2020 research and innovation program as part of the Marie Skłodowska-Curie grant agreement no. 778384”. 

Scarica la locandina del Workshop
Scarica il programma del Workshop
Scarica l'abstract del Workshop


  • Published in Blog
  • 0

DAL 30 AGOSTO AL VIA LA 4° EDIZIONE DI "TO DDOMADI GREKO 2018"

L’Associazione Ellenofona “Jalò tu Vua” di Bova Marina (RC) opera in difesa della cultura della Calabria greka dal 1972. Ha sempre posto grande impegno nella trasmissione della lingua alle nuove generazioni, e la situazione attuale dimostra l’importanza di tale opera. Il numero dei parlanti, infatti, già ridotto a poche centinaia di persone, per lo più di età avanzata, si riduce ulteriormente giorno per giorno e non si intravede alcun segnale di inversione di tendenza. Per questo l’associazione ritiene che in questo momento tutti gli sforzi vadano concentrati su un unico obiettivo: incrementare il numero dei parlanti, prima che sia troppo tardi (anche se è già molto tardi).

In quest’ottica, per il quarto anno consecutivo nell'ambito del Festival Paleariza 2018, organizza una scuola estiva di lingua rivolta a quanti vogliono avvicinarsi a questo straordinario mondo e alla sua cultura. Si tratta di un corso intensivo di lingua greca di Calabria, strutturato in 2 livelli, il primo per principianti e il secondo di approfondimento, rivolto a chi ha già competenze linguistiche.

Ci sarà anche una sezione dedicata ai bambini di età scolare. Ogni giorno, inoltre, con il contributo di validi studiosi, saranno affrontate tematiche culturali inerenti alla realtà calabro-greca e saranno organizzate escursioni sul territorio. Quest’anno, per la prima volta, si organizzeranno anche laboratori e attività il cui fulcro sarà l’utilizzo della lingua da parte dei partecipanti.

Grazie alla convenzione con il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne (DICAM) dell’Università di Messina, la partecipazione al corso dà diritto a crediti formativi.

Programma Scuola TO DDOMADI GREKO 2018

https://todomadigreko.wixsite.com/todomadigreko
FACEBOOK https://www.facebook.com/toddomadigreko/

  • Published in Blog
  • 0
Subscribe to this RSS feed
Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses